Pene d’amor perdute

TitoloPene d’amor perdute
Anno di messinscena2005
RegiaGiles Smith
Note di regiaPDF

Sinossi

Il Re Navarra e i suoi due lord fanno un patto:  giurano di dedicarsi esclusivamente ai loro studi per i successivi tre anni evitando qualsiasi contatto con le donne. Hanno però dimenticato che sta arrivando un’ambasciata composta dalla principessa di Francia e le sue due dame, inviata dal re gravemente malato. Come prevedibile i tre uomini si innamorano ben presto delle tre donne e gli danno la caccia rompendo i loro voti, con risvolti assai comici. E’ un’opera molto divertente, ricca di sorprese, che comprende musica e balli e coinvolge ed interagisce con il pubblico, ideale per una serata estiva. Sin dal 1598, anno in cui è stata scritta, in Gran Bretagna, ha sempre avuto molto successo, essa risale allo stesso periodo in cui è stato scritto il Riccardo II e Romeo e Giulietta. Quest’opera affronta con modernità il tema dell’ uguaglianza dell’ amore. Per questo motivo è adatta ad un pubblico contemporaneo.

Cast artistico

Interpreti (in ordine alfabetico):

Berowne: RICCARDO BALLERINI

Dumaine: LUCA BONDIOLI

La Principessa: AZZURRA FIUME GARELLI

Bruscolino: MARICA GUNGUI

Boyet: GIANNI MASELLA

Jaquenetta: MARGHERITA MASSICCI

Il Re: MAURO SANTOPIETRO

Maria: ROBERTA SANTUCCI

Marcadè: RICCARDO RICCI

Don Adriano: ANDREA RICCIARDI

Melacotta: ARPAD ANDREAS VINCENTI

Cast tecnico

MUSICHE: Emiliano Levantesi

SARTORIA: Mariella Lofaro

AIUTO REGIA: Andrea Ricciardi

DISEGNO LUCI: Holly Anderson  


Materiale d’archivio consultabile in sede

Video
Foto
Copioni
Bozzetti
Dati statistici del pubblico
Studi critici
Rassegna stampa

I commenti sono chiusi.