Re Lear

©Marco Borrelli

TitoloRe Lear
Anno di messinscena2013
RegiaDaniele Salvo
TraduzioneEmilio Tadini
Note di regiaPDF

Sinossi

Lear, leggendario sovrano della Britannia, impersona la tragedia dei padri, incapaci di capire i loro figli e ciechi di fronte alle loro adulazioni. Un’analisi del Potere e dei suoi effetti sulla mente umana: l’ego smisurato acceca gli occhi del sovrano e del politico fino al totale isolamento affettivo. Essenziale la scenografia perché l’azione è trasferita su un piano interiore. E i lampi i tuoni la pioggia che vengono rappresentati in scena, altro non sono che la metafora di una tormentata emotività: follia, innocenza, energia, dolcezza e determinazione, caratteristiche proprie dei giovani.

Cast artistico

Interpreti (in ordine alfabetico):

Gloucester: FRANCESCO BISCIONE

Duca di Cornovaglia: MARCO BONADEI  

Cordelia: MIMOSA CAMPIRONI

Duca di Albany: SIMONE CIAMPI  

Conte di Kent: ELIO D’ ALESSANDRO

Edgar: PASQUALE DI FILIPPO   

Capitano, Cavaliere: DIEGO FACCIOTTI

Goneril: MARCELLA FAVILLA 

Fool: SELENE GANDINI           

Re di Francia, Medico: ALESSIO GENCHI   

Edmund: ROBERTO LAURERI 

Primo cavaliere, un servo: SEBASTIAN MOROSINI

King Lear: GRAZIANO PIAZZA  

Regan: SILVIA PIETTA  

Duca di Borgogna, Curan: MATTEO MILANI

Oswald: GIULIANO SCARPINATO 

Cast tecnico

SCENE E COSTUMI: Silvia Aymonino,

assistente ai costumi  Vera Pierantoni Giua

MUSICHE: Marco Podda

DISEGNO LUCI: Umile Vainieri

PROGETTO FONICO: Franco Patimo

IMMAGINI VIDEO: Indyca

COLLABORATORE AI MOVIMENTI: Antonio Bertusi

ASSISTENTE ALLA REGIA: Alessandra Puliafico

COACH ATTORI: Melania Giglio


Materiale d’archivio consultabile in sede

Video
Foto
Copioni
Bozzetti
Dati statistici del pubblico
Studi critici
Rassegna stampa

Anteprima

I commenti sono chiusi.